GRUPPO INCONTRO | Carta Etica
6191
page-template-default,page,page-id-6191,ajax_fade,page_not_loaded,
title

Carta Etica

 

Carta Etica

PREMESSA

La Carta Etica è lo strumento con il quale Il Gruppo Incontro  esplicita i valori, i principi di comportamento e gli impegni nei rapporti con gli utenti e con tutti gli altri suoi stakeholder.

Per il Gruppo Incontro il grado di eticità della Cooperativa è dato non solo dal rispetto per le leggi ed i valori etici dichiarati, ma soprattutto dalla convinzione che bisogna sviluppare un percorso di responsabilizzazione delle persone che ne fanno parte.

CHI SONO gli STAKEHOLDER

Gli stakeholder sono prima di tutto gli utenti dei servizi invianti ma anche tutti quei gruppi di individui, organizzazioni e comunità, che influiscono nelle attività dell’impresa o che ne subiscono direttamente e indirettamente gli effetti: Risorse umane (Dipendenti, Collaboratori e Soci), Consorzio, Servizi invianti, Fornitori, Partner Finanziari, Finanziatori, Pubblica Amministrazione, Collettività, Ambiente.

LA MISSION del GRUPPO INCONTRO

La Mission si fonda su un insieme di valori che rappresentano il nucleo della nostra identità. Fra i valori principali della Cooperativa Gruppo Incontro vi quello è accogliere in modo aperto e solidaristico chiunque chieda aiuto, senza alcuna limitazione, se non quella della correttezza professionale e della capacità di rispondere adeguatamente alla domanda posta.

Il Gruppo Incontro ha fra le sue caratteristiche principali la produzione di servizi  ad alto grado di specificità e personalizzazione, nel tentativo di conciliare efficienza e principi etici anche nel campo dei servizi alla persona.

Il Gruppo Incontro è inoltre consapevole che i destinatari dei suoi interventi rimangono protagonisti della loro storia e che il “prendersi cura” è un evento derivante da uno scambio relazionale continuo e quindi  solo in parte prevedibile.

Il Gruppo Incontro ha come obiettivo quello di modellare i servizi socio-sanitari-assistenziali-educativi sui bisogni delle persone e non viceversa, promuovendo nelle comunità formazione, informazione e sensibilizzazione rispetto ai temi del benessere individuale e collettivo. Per questo il Gruppo Incontro ha scelto di produrre beni relazionali non solo come fornitura di assistenza ma anche come attivazione di risorse ed energie sociali diffuse e crede che investire nelle persone significhi sviluppare uno stato sociale attivo e dinamico. Tali impegni morali implicano una rinuncia a priori a tutte le scelte che non rispettano l’integrità fisica, culturale e morale delle persone, anche se tali decisioni possono risultare efficienti, economicamente convenienti e legalmente accettabili.

Il Gruppo Incontro ritiene fondamentale osservare con cura i mutamenti sociali allo scopo di porre in essere appropriate strategie di intervento per:

  • Assicurare percorsi di inclusione sociale per fasce di popolazione che esprimono comportamenti patologici ed a rischio;
  • Promuovere la salute, le competenze e gli stili di vita improntati ad un maggiore benessere individuale e sociale

PRINCIPI ETICI  DEL GRUPPO INCONTRO

Onestà. Rispettare con diligenza le leggi vigenti, tutti i regolamenti interni, la presente Carta e le relative norme citate.

Integrità. Tutelare l’integrità fisica, culturale e morale delle persone garantendo un ambiente di lavoro sano e sicuro. Assumere, nei diversi contesti, un comportamento moralmente integro e coerente con i valori espressi nella presente Carta ed evitare ogni forma di discriminazione arbitraria. Nel lavoro quotidiano non

attribuire vantaggi illeciti in cambio di regali e omaggi che eccedano le normali pratiche di cortesia. Adoperarsi per risolvere quelle situazioni ove si rilevi un potenziale conflitto di interesse.

Equità. Valorizzare il contributo dei soci e dei collaboratori nei processi decisionali, adottare criteri di merito e competenza nei rapporti di lavoro ed esercitare il potere derivante da una posizione d’autorità in maniera equa. Essere imparziali (nella forma e nella sostanza) in tutte le decisioni che devono essere prese e valorizzare e rispettare le diversità.  Evitare ogni forma di discriminazione per ragioni legate al sesso, all’orientamento sessuale, all’età, alla nazionalità, allo stato di salute, alle opinioni politiche, alla razza e alle credenze religiose.

Trasparenza e Correttezza. Favorire un clima aziendale basato sul rispetto reciproco, sulla trasparenza e sulla chiarezza, adottando un sistema di comunicazione a due vie che favorisca il dialogo e consenta di manifestare serenamente le proprie opinioni ed eventuali preoccupazioni. Informare in modo chiaro e trasparente sulle mansioni da svolgere e sulla funzione ricoperta, sull’andamento della Cooperativa e sulle evoluzioni del mercato dei servizi. Comunicare in modo corretto facendosi carico della veridicità e della completezza delle informazioni fornite. Le informazioni, qualora sia previsto per legge o richiesto dai soggetti,devono essere trattate in forma riservata.

Efficienza ed Efficacia. Perseguire i migliori risultati possibili, date le risorse disponibili, nel rispetto degli standard qualitativi più elevati previsti per le diverse tipologie di attività. Svolgere il proprio compito in maniera professionale e responsabile per raggiungere gli obiettivi concordati in maniera efficace.

Favorire la crescita professionale e la condivisione della conoscenza, mediante la formazione continua del personale.

NORME DI COMPORTAMENTO PER I SOCI

  • Il socio conforma la propria attività e l’uso dei beni della cooperativa a criteri di correttezza, economicità, efficienza ed efficacia;
  • Si impegna a non utilizzare il nome, la sede i beni della cooperativa per perseguire fini o ottenere benefici privati e personali;
  • Non si avvale della posizione che ricopre all’interno della cooperativa per ottenere utilità o benefici nei rapporti esterni anche di natura privata;
  • Il socio limita ai casi di assoluta necessità l’uso per ragioni personali dei telefoni, dei computer e fotocopiatrici.

NORME DI COMPORTAMENTO PER GLI AMMINISTRATORI ELETTI

L’elezione è subordinata alla verifica della rispondenza dei canditati  ad ineccepibili comportamenti personali, professionali ed associativi.

Gli eletti si impegnano a:

  • assumere gli incarichi per spirito di servizio verso i soci e gli stakeholder, senza avvalersene per vantaggi diretti o indiretti;
  • Mantenere un comportamento ispirato ad autonomia, integrità, lealtà e senso di responsabilità nei confronti dei soci e delle istituzioni;
  • Fare un uso riservato delle informazioni di cui vengono a conoscenza in virtù delle proprie cariche;
  • Rimettere il proprio mandato qualora per motivi personali, professionali o oggettivi la loro permanenza possa essere dannosa all’immagine  della cooperativa;
  • Rimettere il proprio mandato qualora motivi di carattere personale, professionale o oggettivo impedisca per tempi prolungati lo svolgimento del proprio ruolo;

 IMPEGNI DEL GRUPPO INCONTRO VERSO GLI UTENTI

♦Agire con trasparenza, correttezza ed equità;

♦Comunicare le informazioni sui servizi in modo chiaro e trasparente;

♦Adottare un comportamento moralmente integro, professionale e disponibile nei confronti degli utenti;

♦Garantire elevati standard di qualità dei servizi offerti;

♦Garantire condizioni di sicurezza nei luoghi dove vengono erogati i servizi;

♦Garantire l’attenzione costante alla ricerca per offrire servizi innovativi;

♦Ascoltare le esigenze degli utenti attraverso un monitoraggio costante della “customer satisfaction” e degli eventuali reclami.

IMPEGNI DEL GRUPPO INCONTRO VERSO I SERVIZI INVIANTI

♦Agire con trasparenza, correttezza ed equità contrattuale;

♦Promuovere il dialogo e la conoscenza reciproca, in modo da favorire rapporti di collaborazione di lungo periodo.

♦Promuovere la condivisione degli obiettivi e del progetto terapeutico degli utenza;

♦Garantire la continuità della informazione sull’andamento del percorso terapeutico degli utenti;

♦Garantire elevati standard di qualità dei servizi offerti.

IMPEGNI DEL GRUPPO INCONTRO VERSO I FORNITORI

♦Agire con trasparenza, correttezza, integrità ed equità contrattuale;

♦Considerare la certificazione di qualità, la capacità innovativa e la ricaduta sul territorio elementi qualificanti nella selezione dei fornitori;

♦Privilegiare i fornitori che rispettano l’ambiente, che adottano un comportamento socialmente responsabile nella condotta degli affari e che godono di una buona reputazione;

♦Pagare i fornitori nei tempi e nei modi stabiliti;

♦Non accettare dai fornitori regali che eccedono le normali pratiche di cortesia e che possano tendere a influenzare la valutazione obiettiva del prodotto e del servizio.

IMPEGNI DEL GRUPPO INCONTRO VERSO I FINANZIATORI.

♦Comunicare le proprie strategie e politiche in modo tempestivo, completo, chiaro e trasparente;

♦Garantire la continuità aziendale.

IMPEGNI DEL GRUPPO INCONTRO VERSO LA COLLETTIVITÀ

♦Operare nelle comunità locali in modo socialmente responsabile, contribuendo al miglioramento della qualità della vita attraverso vari interventi nel sociale nella cultura nell’educazione e nello sport;

♦Promuovere il rispetto dei Diritti Umani nelle comunità locali in cui il Gruppo Incontro opera;

♦Contribuire all’educazione dei giovani attraverso collaborazioni con gli istituti scolastici e le università.

IMPEGNI DEL GRUPPO INCONTRO VERSO L’AMBIENTE.

♦Sensibilizzare e formare il personale, affinché sia consapevole degli aspetti ed impatti ambientali connessi alle proprie attività e si impegni ad operare nel rispetto dell’ambiente.

ATTUAZIONE DELLA CARTA ETICA

L’attuazione della Carta Etica è affidata al Comitato Etico.

Il Comitato Etico è composto da tre membri di cui due esterni e uno interno alla Cooperativa.

I due membri esterni vengono eletti in sede di Assemblea dietro proposta dei soci e restano in carica per un massimo di due mandati; il membro interno viene scelto ed eletto dall’Assemblea dei soci della cooperativa e non è rieleggibile in maniera consecutiva. Il comitato etico rimane in carica tre anni. Di norma l’elezione coincide con il rinnovo dell’organo amministrativo ad eccezione della prima volta, che può avvenire  in corso di mandato del CDA in carica. In tal caso la scadenza avrà luogo contestualmente a quella del CDA stesso, qualunque sia il periodo residuo di vigenza del suo mandato.

I membri del Comitato Etico devono possedere riconosciute doti morali e in particolare i membri esterni devono possedere comprovata esperienza amministrativa (sia nel pubblico che nel privato) e/o giuridica. Il mandato di componente del Comitato Etico  è gratuito e non è compatibile con la carica di Consigliere d’Amministrazione della cooperativa.

Le violazioni degli obblighi e dei divieti prescritti dalla Carta Etica sono oggetto di contestazione, come recita l’art. 15 del Regolamento Interno del Gruppo Incontro.

Il Comitato Etico verifica l’osservanza della Carta Etica, istruendo a tal fine apposita procedura per l’accertamento delle violazioni, dandone, nel caso opportuna informazione al CdA , affinchè quest’ultimo possa attivare le procedure e i provvedimenti previsti dall’art. 6 punti 10 e 11 del Regolamento Interno del Gruppo Incontro.

I soci e altri soggetti in rapporto con la Cooperativa possono segnalare per iscritto al Comitato Etico le violazioni della Carta Etica di cui siano venuti a conoscenza e/o di cui ritengano di essere stati oggetto. La segnalazione può essere inoltrata all’attenzione del Comitato Etico a mezzo fax,  posta ed e-mail.

Al Comitato  sono assegnate le seguenti attività:

  • verificare l’attuazione e il rispetto della Carta Etica e delle politiche legate alla responsabilità sociale;
  • favorire la diffusione e la conoscenza della Carta Etica e del Bilancio Sociale presso tutti gli stakeholder
  • favorire attività di formazione ed informazione in tema di etica e di responsabilità sociale;
  • revisionare periodicamente la Carta Etica proponendo eventuali variazioni
  • valutare e monitorare i rischi etici;
  • fornire al CDA le proprie valutazioni in merito a questioni che abbiano rilevanza sotto il profilo etico, sia dietro richiesta del CDA sia “motu proprio” qualora ritenuto opportuno
  • dare il proprio parere rispetto a sanzioni disciplinari nei confronti di soci e lavoratori subordinati come da articoli 6,7, 15 e 22 del Regolamento Interno del Gruppo Incontro
  • ricevere e analizzare le segnalazioni di inosservanza della Carta Etica e riferire al consiglio d’amministrazione e/o all’assemblea.
  • redigere un report annuale sull’attività svolta da trasmettere al CDA e ai soci

Il Comitato Etico ha piena facoltà di sottoporre al CDA, in ogni momento ed a sua discrezione, valutazioni, pareri e considerazioni che abbiano una rilevanza di natura etica.

Benchè non vincolanti ai fini delle decisioni che il CDA riterrà di assumere tali valutazioni, pareri e considerazioni rappresentano un importante strumento consultivo, una fondamentale espressione di democraticità e di solidale spirito cooperativistico.

COMUNICAZIONE

La Carta Etica è consegnata a tutti gli stakeholder attuali o potenziali, a tutti coloro che ne fanno richiesta ed è inoltre disponibile sul sito internet della Cooperativa.

I valori e gli impegni contenuti nella Carta devono tradursi nella riprogettazione continua dei servizi e nel lavoro di ricerca e divulgazione culturale che Gruppo Incontro svolge intorno alle problematiche sociali di cui si occupa.